Millevoci 

 

 


Associazione di volontariato e solidarietà sociale

iscritta al registro regionale delle Marche

Sede: c/o III Circoscrizione S. Lazzaro

c/o C.R.E.M.I. – C.so Matteotti n. 66 FANO

Tel. 389 9743077

e-mail Millevoci@Virgilio.it

C.F. 90021960415

                                

 

 

OGGETTO: relazione sui corsi di Italiano L2 per cittadini stranieri adulti, immigrati extracomunitari e non. Anno 2006-2007

 

 

Organizzazione corsi

 

            L’Associazione Millevoci ha attivato per il 7° anno consecutivo, da ottobre 2006 a maggio 2007, i corsi di Italiano L2 per cittadini stranieri adulti immigrati extracomunitari e non.   

.

           AI nostri soliti corsi annuali (3 lezioni settimanali con 3 insegnanti diversi), permanenti e aperti per garantire un’assistenza linguistica continua e costante per i nuovi arrivati che risponda in ogni momento al loro bisogno di comunicazione, si sono aggiunti anche quest’ anno i corsi modulari  a numero chiuso (2 lezioni settimanali con lo stesso insegnante o con due insegnanti diversi).

           Entrambe le tipologie  sono suddivise su due livelli:

1)      Corsi elementari o per principianti: per cittadini stranieri recentemente giunti in Italia, con nessuna competenza in italiano orale e scritto o competenze limitate alla comunicazione dei bisogni essenziali, e per cittadini stranieri analfabeti in lingua madre o caratteri latini;

2)      corsi intermedi o avanzati: per cittadini stranieri con conoscenza e pratica dell’italiano acquisite dopo un soggiorno prolungato in Italia.

A  questi si sono aggiunti:

  1. un corso  dedicato all’accoglienza, all’iscrizione e al recupero  dei nuovi arrivati
  2. un corso per analfabeti in lingua madre e/o in caratteri latini

Gli studenti sono assegnati ai corsi in base ai risultati di un colloquio e alla compilazione di un curriculum.

            Presso la sede della 3° Circoscrizione di San Lazzaro si sono svolti in orario antimeridiano (10-11,30), nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì, i seguenti corsi:

-          un corso elementare per principianti

-          un corso per il recupero dei nuovi arrivati e per analfabeti in lingua madre e/o in caratteri latini

-          un corso intermedio per avanzati

            Presso la sede del C.R.E.M.I. dei Servizi Educativi del Comune di Fano al Sant’Arcangelo si sono tenuti in orario pomeridiano (18-19,30), nei giorni di Lunedì, Mercoledì, Venerdì, i seguenti corsi annuali aperti:

-          un corso elementare per principianti pomeridiano

-          un corso intermedio per avanzati pomeridiano

-          un corso per l’accoglienza, l’iscrizione e il recupero  dei nuovi arrivati  pomeridiano

A questi corsi si sono aggiunti sempre in orario pomeridiano (18-19.30)nei giorni di Martedì  e Giovedì , i seguenti corsi modulari a numero chiuso:

-          un corso per analfabeti pomeridiano   

-          un corso elementare per principianti pomeridiano .

 Il Lunedì e il Giovedì si è aggiunto un corso modulare intermedio tenuto da un’unica insegnante, il Martedì  Conversazione e il Martedì e il Mercoledì, in orario serale (21-22.30), un corso modulare intermedio, tenuto da due insegnanti.

.     Tutti i corsi sono terminati a fine maggio, ma durante il periodo estivo, da giugno a settembre, escluso Agosto, l’associazione ha offerto assistenza linguistica agli utenti, rimanendo a loro disposizione ogni Martedì dalle 18 alle 19.30 al Sant’arcangelo, presso il C.R.E.M.I. del Comune di Fano.

 

 

Materiali didattici

Sono stati usati dagli insegnanti i seguenti testi:

1)      CAPIRE E PARLARE Ape Mursia  - per i principianti

2)      RETE 1  Ed. Guerra  - per gli avanzati

Da questi testi sono state ricavate le fotocopie fornite ai corsisti.

 

 

Risorse umane, obiettivi e metodologie per l’insegnamento di Italiano L2

 

           Anche quest’anno i volontari di Millevoci in attività per l’insegnamento di Italiano L2 sono stati tra i 25 e i 30 e si sono distinti, oltre che per la competenza dimostrata, per l’assiduità della presenza e la  disponibilità e l’attenzione prestate agli allievi.

            Infatti i nostri corsi, che si caratterizzano per la  mobilità e l’eterogeneità dei destinatari, richiedono da parte nostra  uno sforzo costante per l’individuazione dei bisogni formativi degli studenti che si differenziano sia per le provenienze diverse sia per il diverso livello di alfabetizzazione in lingua madre o in italiano, determinando la necessità di un’individualizzazione dell’insegnamento che tenga conto oltre che del curriculum anche delle condizioni di vita e delle aspettative del singolo allievo.

            Le differenze linguistiche maggiori degli studenti derivano dalla diversità delle regioni geo- culturali di provenienza: Africa settentrionale, Africa Centrale, America latina, Europa dell’Est, Estremo Oriente.

           All’interno di ogni area inoltre i livelli di scolarizzazione non sono omogenei, collegati come sono alle storie dei Paesi d’origine.

           Gli obiettivi dei corsi sono essenzialmente comunicativi - linguistici per i principianti e linguistico- culturali per gli avanzati e si articolano in linea di massima nei seguenti punti:

-          Uso dell’italiano orale per la comunicazione di base al fine di facilitare l’integrazione nel mondo del lavoro e sociale;

-          Uso dell’italiano scritto per la produzione di documenti e curricula personali;

-          Contenuti culturali.

Gli obiettivi linguistici sono verificati attraverso dialoghi ed  esercizi in classe.

Conclusioni

Comuni a tutti gli studenti sono stati l’entusiasmo, l’interesse, il desiderio di raccontare le proprie esperienze, la richiesta di approfondimento di problematiche e temi riguardanti la società italiana.

            Anche se è evidente e continuo il fenomeno della dispersione collegato a problemi personali e lavorativi, tutti gli studenti hanno ottenuto, se hanno frequentato con una discreta continuità, risultati soddisfacenti dal punto di vista della comunicazione primaria; parlano in italiano tra loro, esprimono bisogni ed esigenze, sono in grado di scrivere brevi testi significativi.

 

 

 

 

I  Numeri

            L’affluenza totale ai nostri corsi, monitorata da ottobre 2005 a maggio 2006, è stata di circa 203 persone,  (86 donne e 117 uomini). Ecco, la percentuale:

 

 

maschi

52.8%

femmine

48.2%

 

 

 La frequenza ha avuto fasi alterne, ma è stata comunque maggiore nel periodo invernale. Gli studenti hanno frequentato i corsi, sia i modulari sia gli aperti, tutti i giorni e con più assiduità rispetto agli altri anni .

 La percentuale per fasce di età dei nuovi registrati è la seguente :

 

minori

11.3%

18-24

27.2%

25-30

22.1%

31-40

19.4%

41-50

10.2%

51-60

5.2%

61-70

2.3%

n.s.

2.3%

 

 

 

 

 

I 34 paesi di provenienza dei partecipanti (di cui uno non specificato), riportati in ordine decrescente di presenze, sono i seguenti:  

 

      

  1. marocco

34

  1. moldavia

19

  1. albania

16

  1. afganistan

13

  1. senegal

13

  1. polonia

12

  1. filippine

10

  1. brasile

9

  1. gran bret

9

  1. romania

8

  1. ucraina

8

  1. russia

7

  1. cina

6

  1. argentina

5

  1. tunisia

5

  1. colombia

2

  1. congo

2

  1. cuba

2

  1. egitto

2

  1. kirghizist

2

  1. mauritius

2

  1. neo zel

2

  1. somalia

2

  1. ?

1

  1. bulgaria

1

  1. canada

1

  1. costa d'av

1

  1. gambia

1

  1. ital-arg

1

  1. lettonia

1

  1. perù

1

  1. san salv

1

  1. spagna

1

  1. stat unit

1

 

 

 

 

 

 

 

 

Altre attività di Millevoci

 

             Durante l’anno abbiamo portato a termine la seconda parte del progetto finanziato dal C.S.V. delle Marche dal titolo “IMMIGRAZIONE : INTEGRAZIONE E COMUNICAZIONE”, che è consistito in una trasmissione di 30’ dal titolo: Parole migranti. Tam tam delle culture via etere,  condotta da Mounya (Marocco),Giorgio (Albania), Basse (Senegal) che mirava a dare informazioni ai migranti e ad allargare le conoscenze dei fanesi sulle realtà di questi tre paesi andata in onda fino a marzo 2007  ogni martedì dalle 20.30 alle 21 su Radio Fano                                                    

                                                

Con   lo scopo   di favorire la conoscenza e lo scambio tra i vari partecipanti è stata promossa una   festa   con gastronomia, musica e danze presentate dalle varie etnie, organizzata  come al solito al Cubo di  S.Lazzaro a Carnevale.                           

L’associazione è ancora una volta intervenuta  con propri volontari nelle scuole cittadine (il Volta) per sostenere alunni stranieri nello studio di italiano L2 all’inizio dell’a.s.

      Rivolto alle donne di tutte le etnie sono continuati anche quest’anno degli incontri interculturali  sulla salute delle donne al CREMI, condotte dall’ostetrica dell’ASUR n.3, Valeria Rossi Berluti.

      E’ continuato inoltre durante l’anno l’allestimento e la gestione della Biblioteca multimediale e multiculturale “Millevoci” presso il C.R.E.M.I. con libri nelle lingue originali delle etnie presenti sul territorio (italiano, arabo, inglese, francese, spagnolo, portoghese, albanese, russo, cinese), CD, DVD, VHS, inaugurata il 20 dicembre 2003 e attualmente in funzione .

      Per quanto riguarda la formazione dei nostri volontari per rendere più efficace la loro comunicazione con gli studenti si sta svolgendo per 30 ore condotto da un’esperta e volto a qualificare la formazione degli insegnanti un corso di arabo.

       Il corso è   stato  finanziato  dal Centro Servizi per il Volontariato delle Marche.

 

     Sempre in questo anno scolastico Millevoci ha svolto inoltre le seguenti attività:

-          la partecipazione al convegno sui minori del 9 giugno 2007

-          la partecipazione col C.S.V. al progetto di Educazione al volontariato dei giovani con interventi nelle scuole superiori cittadine ,

-          la partecipazione con  il C.S.V e l’AVM di Pesaro al veglione del volontariato a Gradara                   

 

Millevoci si è fatta inoltre promotrice delle seguenti iniziative:

·         una mostra di foto sul Kenia dal 17 al 21 ottobre alla saletta Nolfi e in seguito a disposizione delle scuole a casa Cecchi, curata da Lucia Tommassini , intitolata Ngaremara

·         La manifestazione Mujeres en lucha nelle Marche, 26-27-28 Ottobre 2007

In occasione del 2° Incontro Internazionale delle Mujeres en lucha ,” Donne in lotta”, promosso dalle”Madres de Plaza de Mayo”, presso il Senato della Repubblica, la pacifista colombiana della Ruta Pacifica Aura Celmy Castro e Zoya, rappresentante delle Rawa (Revolutionary Association Women of Afghanistan ), accompagnata da Safora, vedova afghana, sono state nelle Marche.

Nella giornata di  venerdì 26 ottobre, hanno avuto un incontro con il Consiglio regionale delle Marche ad Ancona e con la cittadinanza e il Consiglio Comunale a Senigallia.

Sabato 27  Ottobre  sono state a Fano per  dare la loro testimonianza e raccontare la loro esperienza di lotta contro la guerra, la violenza e la mancanza di diritti delle donne.

L’appuntamento con loro è stato al mattino, alle ore 9, alla Sala Verdi- Teatro della Fortuna, per le/gli studenti delle Scuole Superiori di Fano e al pomeriggio, alle ore 16, ancora alla Sala Verdi, per la cittadinanza.

Domenica 28 Ottobre, alle 18, sempre alla Sala Verdi, lo spettacolo a ingresso libero  “Donne e Diritti ovvero Le Donne dei Presagi”- lettura scenica a cura di Roberta Biagiarelli, canzoni a cura di Ornella Serafini, alla chitarra Ermanno Signorelli, ha concluso la manifestazione che  si è svolta su iniziativa di Millevoci , Donne in nero di Fano e dell’attrice Roberta Biagiarelli, con la partecipazione di Comune di Fano- Assessorato alla Cultura, Regione Marche, Consigliera di Parità della Regione Marche, Comune e Scuola di Pace di Senigallia .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cordiali saluti.                                                  

Fano, 30/10/2007

 

 

                                                                   

  La segretaria di Millevoci

       Mirella Tamburini